Partiamo dall’idea!

9 Nov 19 | Scrivere | 0 commenti

L’idea iniziale è la cosa più importante. Non è necessario che sia particolarmente originale, ma deve nascere da un’emozione forte. Deve essere una specie di rivelazione, dovete sentire la necessità imprescindibile di raccontare proprio quella storia. Scrivere un libro è molto impegnativo, se lo si fa con coscienza. La vita della vostra opera sarà lunga, probabilmente vi accompagnerà per un lungo tratto. Non ve ne libererete tanto facilmente, quindi è opportuno partire da un’idea forte, strutturata. Prima di iniziare a scrivere seriamente, è necessario avere già steso l’intera scaletta dell’opera, almeno nelle linee generali. Sconsiglio assolutamente di partire alla cieca, è molto facile arenarsi e perdere il filo. La scrittura è fatta di tante giornate di lavoro, se non avete ben chiara l’ossatura completa del vostro lavoro non riuscirete a scrivere con coerenza. Perciò, coraggio: se avete un’idea armatevi di carta e penna e di tanta determinazione. Dovete decidere l’epoca in cui ambientarla, i personaggi, i luoghi. Spremetevi le meningi e cercate di mettere sulla carta tutti i dettagli: fate tante schede per le descrizioni degli ambienti, l’ambientazione storica, i singoli personaggi con le caratteristiche fisiche e psicologiche. Ovviamente è fondamentale definire bene il genere, scrivere un giallo è molto diverso rispetto a scrivere una storia d’amore. E quando sentirete di essere in grado di muovervi con disinvoltura in questo mondo immaginario, iniziate a scrivere! Un consiglio: per tutta la durata della stesura dell’opera non uscite mai del tutto con la mente dal mondo che avete creato. Sarà bellissimo accompagnare i vostri protagonisti nel loro cammino.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbero interessare
Le revisioni. Una fatica che insegna tanto

Le revisioni. Una fatica che insegna tanto

Perchè scriviamo? Per appagare il nostro ego smisurato o per qualche altro motivo? Le risposte sono varie, ognuno di noi ha le proprie. Per quanto mi riguarda, ho sentito l’esigenza di scrivere quando ho dovuto mettere ordine nella mia...

leggi tutto
I libri collettivi. Una buona idea!

I libri collettivi. Una buona idea!

Sono una scrittrice di romanzi lunghi e complessi. Comporre i miei libri, che seguono una scaletta ben precisa, non è sempre uno spasso. Ad esempio, per la giornata di oggi il romanzo che sto scrivendo prevedeva che io descrivessi nei...

leggi tutto
Partecipazione al torneo letterario IoScrittore

Partecipazione al torneo letterario IoScrittore

Ebbene sì, anch'io non ho saputo resistere. Quest'anno ho partecipato al torneo letterario IoScrittore, del gruppo editoriale Mauri Spagnol. Ho inviato l'incipit del mio nuovo romanzo, restando a lungo in trepidante attesa delle...

leggi tutto